Sognare la morte: Significato, interpretazione e numeri al lotto


Sognare la morte

Se i condannati a morte siamo noi stessi, si tratta di un vero incubo più che di un sogno. Conoscere il momento esatto in cui si dovrà morire è la peggiore delle condanne. Fare questo sogno rappresenta una specie di resoconto che il nostro subconscio ci presenta in vista di un grande cambiamento di vita. I sogni di morte non preannunciano mai la fine della vita del sognatore o di chi vede morire. In particolare la pena di morte onirica simboleggia le situazioni irrisolte, qualcosa che va affrontato nonostante la fatica e la difficoltà a farlo e che viene visto come una vera e propria condanna.

Vedere la propria morte è un segnale che il nostro subconscio ci invia per metterci in guardia da pericoli o da situazioni poco chiare che stanno nascendo in noi e che potrebbero bloccare le nostre prospettive future. La pena di morte onirica elimina in questo caso il vecchio per lasciare posto al nuovo, inteso come carattere, modo di vita, idee, ma anche amore e lavoro. La morte in sogno in questo caso simboleggia la possibilità di ripartire in modo nuovo, rigenerato, lasciando alle spalle il passato.  Sotto un altro punto di vista, se il sognatore è un tipo arrendevole e che si spaventa molto di fronte alle difficoltà della vita, il sogno viene inteso come una specie di punizione autoinflitta per questo tipo di atteggiamento negativo.


Sognare la propria condanna a morte potrebbe anche succedere in un periodo in cui ci sentiamo impotenti e incapaci di reagire di fronte a situazioni particolarmente spinose da affrontare. Situazioni che ci sentiamo inadeguati ad affrontare e che vediamo proprio come una vera condanna che ci blocca e ci impedisce di andare avanti e vivere. Analizziamo il sogno:

  • Sognare la condanna a morte in genere: qualcosa cambierà repentinamente nella vostra vita;
  • Sognare di essere condannati a morte: energia fisica in aumento!
  • Sognare di vedere un condannato a morte: perdita di denaro.

Numeri fortunati: condanna a morte 70 – essere condannati 9 – condannato a morte 39.

Un nostra visitatore ci ha inviato questi due sogni:

Stanotte ho sognato i miei 3 fratelli, che nel mio sogno avevano circa 6-7 anni. Non volevano andare a dormire ma i miei genitori li costrinsero perciò andarono in camera mia e si misero a letto. Di colpo mi voltai verso la camera dei miei genitori e notai che nel loro letto, in mezzo a mia madre e mio padre c’era un bambino, che non avevo mai visto. All’improvviso apparve una persona completamente nera (come quando viene raffigurata in alcuni casi la morte, intesa come figura) dopo di  che mi  voltai nuovamente verso la stanza dei miei genitori ed il bambino era scomparso. Io ho un fratello che è morto all’età di poco più di 15 mesi e assomigliava al bambino che ho sognato.

Sicuramente, o meglio senza ombra di dubbio, uno dei sogni più brutti che si possano fare al mondo è quello di sognare la morte. A quanto sembra, questa visione è una delle più popolate nella mente degli italiani, per questo semplice motivo se anche voi vi siete ritrovati faccia a faccia a questa visione, ecco per voi un articolo dettagliato per vedere le diverse interpretazioni.

Sognare la morte e il suo vero significato

Ci sono diversi sogni che logicamente possono far provare delle sensazioni, anche fortissime, un qualcosa di immaginabile. Uno di questi è quello che ha come protagonista assoluta la morte che già di suo rappresenta un grado a dir poco inquietante per l’essere umano. Ovviamente, in base al sogno, la morte può intraprendere diverse interpretazioni. E’ fattibile, facendo un piccolo esempio, sognare la morte in quanto entità o come normale simbolo che rimanda ad essere quale è il classico teschio.

Sognare la morte è sintomo di grossi cambiamenti

Sognare in maniere completamente diverse la morte, quindi, è connesso a gran livello anche al periodo che si sta attraversando in quel preciso momento. Sopratutto, non è un caso che dopo un lutto si sogna la morte. Esso sta a rappresentare che il proprio cervello sta ancora maturando quanto successo. Se, invece, il sogno arriva in un periodo della vita in cui per fortuna non c’è stato nessun lutto, la morte va ad indicare la chiusura di un periodo della propria vita di importanza tale da portare a un cambiamento drastico.

Se per caso si procede a sognare la morte di una persona che conoscete, magari la morte di un vostro caro nonno o nonna, il cambiamento avrebbe protagonista proprio quest’ultimi, ma potrà coinvolgere e di parecchio anche chi tende a sognarli. Questo succede anche quando è proprio la persona stessa che sogna ad uccidere persone che conosce o propri amici. Spesso e volentieri il cambiamento è inteso come una novità importante, un qualcosa di gradevole, volto a migliorare una volta per tutte la propria vita di tutti i giorni.

Sognare la morte dei genitori ha un perché?

Se quello ad essere morto, purtroppo, nel sogno è vostra mamma o vostro padre oppure disgraziatamente tutte e due, il tutto può fare riferimento alla propria voglia di essere più autonomi e responsabili o anche dal forte conflitto che caratterizza il vostro rapporto con loro. A quanti di voi è capitato sognare la morte?

Sogni ricorrenti: La morte

sogni ricorrenti morteLa morte e i defunti prima o poi vengono a turbare sempre i nostri sogni. Sogniamo di morire oppure di vedere morire qualcuno a noi caro, oppure sogniamo di incontrare persone a noi care che sono morte da moltissimo tempo e ci vengono a fare visita. Ovviamente queste visioni e questi sogni ci lasciano senza fiato, senza parole, ci sconvolgono, spesso ci fanno piangere oppure ci fanno presagire qualche evento funesto e terribile che si sta per abbattere sulla nostra stessa vita.

Eppure, tranne quando siamo preoccupati per la vita o per la salute di un nostro caro questo tipo di sogni non costituiscono nulla di negativo. Si tratta, in realtà, di sogni a carattere “trasformativo”, dove avviene una certa trasformazione della nostra anima e della realtà in cui viviamo. Questi sogni segnano delle tappe nella nostra stessa vita. Possiamo pensare in termini abbastanza filosofici dicendo che nei sogni si muore in maniera simbolica, si muore per ottenere una specie di rinnovo di noi stessi. Morendo ci rinnoviamo, cambiamo vita, abbandoniamo la vita precedente, magari fatta da eventi e comportamenti di cui certo non andiamo fieri per cominciare ad affrontare una nuova vita che abbiamo sicuramente costruito a puntino e ora stiamo bene con noi stessi, senza nessun tipo di comportamento che non ci piace in noi stessi.

Da immaturi, ci stiamo trasformando in persone con una maturità ben diversa da quella che avevamo in precedenza, attraverso la morte nei sogni possiamo dire che siamo diventati più grandi. In effetti nelle culture religiose di ogni tempo possiamo notare come le cerimonie di una data iniziazione religiosa abbiamo questo concetto di “morire per essere trasformati”, ovvero morire alla vita precedente per dare inizio a una nuova vita, più pura e più chiara di quella precedente. Questo paragone può essere trasposto a paragone dei nostri sogni, dove ci vediamo morire.


Eppure questo tipo di sogni può essere intuito anche quando finisce un nostro amore, un amore che abbiamo sentito per moltissimo tempo e ora però è giunto al capolinea, quindi nei sogni muore la nostra compagna, oppure la ragazza che frequentiamo da diverso tempo oppure ancora l’uomo che ci ha fatto spasimare per diversi anni, ma che ora non ci interessa più. Si muore nei sogni anche quando dobbiamo lasciare andare i nostri figli per la loro strada, che sia una strada sentimentale oppure lavorativa. I nostri figli ci lasciano, “muoiono” per seguire la loro strada che è diversa da quella che noi magari immaginavamo per loro.

Sogni di questo genere però sono anche molto complessi, dal momento che in sogno muoiono le persone che non ci interessano più, possono morire delle persone che fino a quel momento ci sono state vicine, ma che ora non lo sono più e quindi nella nostra vita non ci interessano più, non hanno più un carattere di vicinanza oppure ci hanno tradito in un certo senso, non solo sentimentalmente. Se invece sono i nostri genitori a morire significa che è in atto il nostro processo di trasformazione, stiamo diventando delle persone adulte, stiamo diventando uomini e donne che hanno una loro vita e che stanno per costruire un rapporto con noi stessi lontano dai genitori e dalle loro indicazioni.

Siamo lontani dal nostro pensare infantile e dal nostro comportamento poco responsabile, in questi sogni i nostri genitori muoiono per farci spazio nella nostra responsabilità e nel nostro processo vitale di consapevolezza personale. Per quanto riguarda i sogni dove i defunti vengono a trovarci, questi sono sogni in cui occorre prestare un po’ di attenzione, perché in genere sono sogni ricchi di nostalgia, dove rimpiangiamo le persone scomparse.