Sognare una soffitta, significato e interpretazione


Sognare una soffittaMoltissimi luoghi della casa vengono sognati durante la notte, capita moltissimo anche con i luoghi più oscuri e particolari della casa. Sognare una soffitta, rientra tra questi luoghi, che vengono sognati durante la notte. Sognare una soffitta porta non tanto a una interpretazione fisica, quando a un’interpretazione particolare della nostra psicologia.

Queste interpretazioni rientrano in quella categoria di sogni che coinvolgono la nostra psicologia, infatti la soffitta è un luogo a volte scuro, particolare, misterioso, pieno di oggetti strani, particolari accantonati da parenti o dai nostri stessi genitori. Nella soffitta dunque ritroviamo il nostro intero essere, negli oggetti contenuti in soffitta, ritroviamo noi stessi, oppure un particolare lato della nostra vita che stanno leggermente riaffiorando.

Sognare una soffitta, cosa significa?


Sognare una soffitta riconduce anche al clima di intimità che si crea in un determinato luogo legato alla nostra infanzia, soprattutto quando la soffitta era un luogo misterioso e inaccessibile, e ora invece diventa un luogo dove ritrovare se stessi e una pace interiore che avevamo dimenticato. La soffitta è quel luogo dove il nostro Io più vero e intimo sorge nuovamente allo scoperto, la soffitta dei sogni non è solamente un luogo concreto, bensì è un luogo psicologico, dove ritrovarsi, un luogo personale dove domandarci chi siamo e cosa vogliamo dalla vita. Magari proprio dagli oggetti sparsi in essa troviamo le vere risposte di cui abbiamo bisogno.

Inoltre la soffitta rappresenta anche il luogo dove tornare con i piedi per terra, è il luogo della razionalità e della riflessione, a contatto con il nostro Sé dimenticato, ritroviamo la pace interiore, e la dimensione terrena della nostra vita. In soffitta ritroviamo la ragione e prendiamo in considerazione il fatto che ci siamo allontanati un po’ troppo dai nostri obiettivi concreti per cercare quelli meno a portata di mano, dobbiamo ritrovare noi stessi e la ragione.