Tarocchi : La Papessa


La Papessa

La Papessa. È il secondo degli Arcani, è una figura che rappresenta il rispetto, ma anche una specie di venerazione. Abbiamo visto che con il Bagatto è cominciato una specie di viaggio iniziatico, una specie di progresso spirituale, un lavoro su noi stessi. Se il Bagatto era l’aspirante mago, che lavora sui quattro elementi, ora abbiamo di fronte la Papessa, ovvero una figura che incute rispetto, ma soprattutto è una figura che indica l’accesso ai misteri iniziatici, è una sacerdotessa che ci può introdurre definitivamente nel mondo della spiritualità. Pensiamo per un attimo anche alle divinità dell’antichità, come Iside o Diana, divinità femminili, che avevano un vero e proprio culto sacerdotale fatto da donne che potevano accedere al divino tramite il loro sapere.

Significato positivo: La Papessa rappresenta senza nessuna ombra di dubbio la forza, è una figura maschia, dura, che si fa valere, che non accetta nessuno che si imponga su se stessa. Ha una valenza di forza e questo dà uno slancio positivo a chi pesca questa carta dritta, perché indica che nei suoi progetti vi è una forza imponente che non accetta sconfitte, che non si fa sottomettere in nessuna situazione. C’è motivazione nel portare avanti le proprie convinzioni e lavoriamo su noi stessi per comprenderci più a fondo e migliorare anche nelle situazioni esterne alla nostra vita interiore.


Significato negativo: Nel caso contrario invece la Papessa porta il silenzio, non c’è nessuna forza che spinga ad andare avanti e quindi si affrontano le situazione in modo superficiale, senza alcuna convinzione, se qualcuno ci passa sopra nei progetti non ha nessuna importanza, andiamo avanti ma non ci sarebbe nessun motivo per farlo. Si mette in evidenza un certo aspetto legato all’ipocrisia e alla falsa sicurezza legata all’egoismo, piuttosto che alla vera conoscenza di se stessi.