Tarocchi di Crowley: Il Desiderio


tarocchi crowley desiderioLa seconda decina degli Arcani maggiori dei Tarocchi di Aleister Crowley inizia con un Arcano che porta il nome di Desiderio, oppure la Passione, indipendentemente dal fatto che questo nome costituisca un punto di contatto con la nostra natura più istintiva, questa carta rappresenta il punto di svolta dell’intero mazzo. Infatti dal Desiderio si procede verso il viaggio che porta all’interiorità più intima, più vera e concreta. Questo Arcano inizialmente venne nominato da Crowley come la Forza, un nome che indica come il Desiderio o la Passione dovrebbero essere dei punti di forza e non un motivo per indulgere nei piaceri carnali. Questo significa che il termine Forza può essere usato per padroneggiare i piaceri istintivi, legati alla nostra parte più animale, più squallida.

Allo stesso tempo però occorre comprendere che il lato animale non si deve sopprimere o bloccare, questo non è propriamente il significato di padroneggiare. Per padronanza si intende soprattutto accettare questo nostro lato come parte della nostra stessa natura umana, anche se non è un valido motivo per dare sfogo agli istinti più bassi e gretti della nostra natura, come molti intendono le teorie di Crowley in merito a questo concetto. Il Desiderio inoltre indica un’ampia gamma di applicazioni, infatti possiamo applicare il Desiderio nei nostri progetti per portarli a compimento. Infatti la vitalità che viene usata nel Desiderio ci porta a compiere i nostri progetti con più forza e interesse.


Nel suo aspetto di Azione il Desiderio mette in evidenza come la nostra vita deve essere usata per gioire, deve essere usata soprattutto per riconoscere tutte le possibili manifestazioni della bellezza e della gioia, siamo ricchi di energia vitale, di passione e di molto carisma. Quest’ultimo possiamo utilizzarlo per comunicare con passione fervente con gli altri, per portarli al raggiungimento di obiettivi comuni applicando la forza interiore che ne deriva da questo Arcano.

Nel suo aspetto di Luce l’Arcano del Desiderio porta con sé una passione smisurata, ma allo stesso tempo controllata, c’è una vera e propria vitalità nei nostri progetti, nelle nostre idee e nella nostra volontà di portare a compimento tutto quello abbiamo in mente di realizzare. Nel Desiderio c’è anche un lato per così dire spirituale, infatti abbiamo in noi una particolare devozione incondizionata, non ci sono condizioni siamo devoti convinti e usiamo propriamente questa vitalità per ravvivare anche la devozione.

Nel suo aspetto di Ombra troviamo invece tutto quello che capovolge in maniera drastica e decisa la vitalità e la passione. Ci troviamo davanti a tutto quello che porta a depressione, scontentezza, apatia e debolezza. La vitalità e l’energia vengono cancellate, sono finite e danno inizio a tutto quello che incede nella malinconia, nella depressione. Ci sentiamo privi di obiettivi e vediamo nella nostra vita il nulla più totale. Questo è l’aspetto brutale dell’Arcano quando si trova nel suo aspetto di Ombra. Ci indica che stiamo per attraversare una fase molto complessa della nostra vita, in cui occorrerà superare malinconia, apatia e depressione. Nello Zodiaco possiamo collegare il Desiderio con il segno zodiacale del Leone, infatti il Leone è il rappresentante della Forza, della vitalità e della passione.

In parallelo questo Arcano si può collegare astronomicamente parlando con il pianeta Venere, che rappresenta la passione, in transito proprio nel segno del Leone. In Venere possiamo vedere quindi la manifestazione della passione creativa. L’Elemento come già accennato in precedenza è il Fuoco. Nella Cabala e in particolare nell’Albero della Vita si può collocare il Desiderio nel canale che collega Chesed con Gevurah. Per quanto riguarda la numerologia il numero del Desiderio è l’11, combinazione che si trova perfetta con i numeri 1 e 2, infatti la somma di 11 è uguale a 2.