Cos’è il gioco del Lotto


E’ statisticamente provato che in tempi di crisi economica la gente cerca rimedio giocando, scommettendo o comunque attraverso qualsiasi metodologia che possa permettere, attraverso un colpo di fortuna, di vincere soldi facilmente. Tra queste “ancore” a cui si decide di aggrapparsi, ci sono anche il Lotto ed il Superenalotto. Il Lotto non è un gioco d’azzardo proprio perché disciplinato dalla legge numero 528 del 2/08/1982 e dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 560 del 1996. Il gioco del Lotto si può giocare presso tutte le ricevitorie autorizzate, per lo più tabaccai e bar che posseggono i terminali autorizzati, lo Stato ha affidato la gestione del gioco e la sua organizzazione, alla Lottomatica Spa. Il gioco del Lotto è basato sull’estrazione di 5 numeri che vanno dall’ 1 al 90 e che vengono estratti su 10 ruote che vengono identificate con i nomi di alcune città italiane più un’undicesima ruota che è quella nazionale.


Si può giocare da un minimo di un euro ad un massimo di 200 euro su una sola schedina e si possono vincere al massimo, su una sola schedina, 6 milioni di euro. Lo scontrino di gioco deve essere assolutamente conservato con molta poiché deve essere mostrato per ritirare il premio in caso di vincita e quindi deve essere leggibile. Per essere sicuri di aver vinto bisogna consultare il Bollettino Ufficiale che viene esposto al pubblico da ogni ricevitore dopo che la Lottomatica ha certificato le varie estrazioni. Un ulteriore modo per accertarsi della propria vincita è quello di consultare il sito web della Lottomatica, nella pagina ultime estrazioni del lotto.



Leggi anche