Un metodo infallibile per ricordarsi i propri sogni



Siamo talmente attaccati alla realtà esterna, ai fatti concreti della nostra vita, che abbiamo dovuto misurarci con la necessità di interpretare ogni singolo sogno, dissezionandolo in più parti e analizzandone una ad una, cercando di trovarvi un senso e di attribuirgli un qualche significato, anche attraverso il collegamento con i numeri e i contenuti della smorfia napoletana. Ma le forme della numerologia non sono certo gli unici strumenti a disposizione per analizzare un sogno e comprenderne il significato: ognuno di noi, rivolgendo il proprio sguardo verso l’interno, può stabilire piuttosto facilmente il senso di qualsiasi sogno, perfino degli incubi, affidandosi alla facoltà di comprensione intuitiva che è parte integrante della natura umana.

sogno
sogno

Rivolgere l’attenzione verso l’interno

Per comprendere appieno il significato dei nostri sogni, tuttavia, dobbiamo essere in grado innanzitutto di ricordarli nella maniera più precisa possibile, con dovizia di particolari, annotandoci da qualche parte tutto ciò che abbiamo visto e redigendo anche una sorta di sinossi del sogno, ossia un riassunto approssimativo dei suoi contenuti in ordine logico-sequenziale, come se si trattasse di una vera e propria storia. In questo modo, l’analisi del sogno sarà immensamente facilitata, sotto ogni punto di vista, consentendo così a ognuno di scavare a fondo nei meandri della propria immaginazione e di trarne un importante significato per la propria vita.

Se volete ricordare i vostri sogni, dovrete sicuramente tenere presente che il momento fondamentale, da questo punto di vista, è quello immediatamente successivo al risveglio. Quando la vostra coscienza riaffiora in superficie, dovete evitare il più possibile di muovervi o di aprire gli occhi, concentrando tutta la vostra attenzione sulle ultime immagini registrate dalla vostra mente. Quando sarete riusciti a ricostruire la sequenza del sogno, o anche soltanto i suoi punti principali, vi suggeriamo di annotarla da qualche parte, anche sulle note del vostro cellulare, in modo tale che possiate rileggerla con calma in un momento successivo e procedere con un’analisi accurata e precisa.

Per consentire alla vostra mente di ricordare i dettagli del sogno, anche quelli apparentemente più insignificanti, dovrete entrare in uno stato molto simile a quello che si ottiene con la meditazione, ossia con una progressiva concentrazione dell’attenzione verso l’interno di voi stessi, accettando tutto ciò che troverete con estrema leggerezza. È una facoltà che può essere sviluppata da chiunque, e con estrema semplicità. Basterà dedicarvi pochi minuti al giorno, anche prima di andare al lavoro o di sera, poco prima di coricarvi. In quest’ultimo caso, peraltro, la facilità di ricordare il sogno potrebbe risultarne sicuramente aumentata, dato lo stato mentale favorevole e rilassato in cui verrete a ritrovarvi dopo essere entrati in meditazione.

Il ruolo dell’inconscio  collettivo

Grazie alla psicanalisi e ai lavori di Carl Gustav Jung, specialmente quelli dedicati all’inconscio, sappiamo che le immagini che si vedono nei sogni potrebbero appartenere a uno strato di coscienza che si trova al di sotto di quello ordinario, il cosiddetto inconscio collettivo, che rappresenta una serie di informazioni a priori già presenti al momento della nascita e che sarebbero comuni ad ogni essere umano, come una sorta di eredità di specie che continuiamo a tramandarci da millenni. I contenuti di questa eredità sono una serie di figure e di costruzioni mentali, gli archetipi, che trovano espressione anche nella mitologia e nel folklore di ogni tempo, e che nel sogno hanno l’occasione di rivelarsi, del tutto o in parte, a qualsiasi essere umano.

Anche i sogni peggiori, o quelli che lasciano tracce più profonde e opprimenti nella vostra coscienza, potrebbero dunque derivare da una serie di immagini e di raffigurazioni che gli esseri umani posseggono da secoli, e che in ultima analisi potrebbero anche non essere direttamente collegati alle esperienze del singolo individuo. Ciò detto, la numerologia e la smorfia napoletana rappresentano senz’altro uno dei migliori metodi moderni per arrivare a una corretta interpretazione del sogno, specialmente per la potenza simbolica che sono in grado di produrre.

Sulla forza dei numeri sono largamente basate anche alcune opzioni di gioco proposte dai portali specializzati nel gioco d’azzardo, che offrono continuamente esclusivi bonus senza deposito a tutti i propri giocatori. Con questa tipologia di bonus, ogni giocatore avrà dunque la facoltà di provare i migliori giochi proposti dal sito in maniera totalmente gratuita, preparandosi così nel migliore dei modi per il gioco con i soldi veri. Sperimentare le diverse opzioni ludiche in questo modo, inoltre, aiuta il giocatore a comprendere più precisamente l’evoluzione dei propri gusti personali, arrivando così a selezionare il gioco più adatto alle proprie esigenze.

Per distinguere tra sogno e realtà, a volte, è necessario aggrapparsi a una costante, a un numero, nella speranza di non rimanere intrappolati in una dimensione irreale e sfuggente in cui la forza dell’incubo soverchia qualsiasi altro elemento, spingendoci verso la perdizione più totale.

Lascia un commento