Sognare autorità civili


Sognare autorità civiliOgni singolo giorno la televisione parla, sino a rendere quasi eterne, delle azioni e della vita di una serie infinita di autorità, siano esse civili, religiose o militari. Nel momento in cui esse abbandonano i set televisivi per impadronirsi i palcoscenici magici e misteriosi dei sogni, tali autorità si macchiano di significati che attingono direttamente dal complesso mondo della psicologia. Un sogno avente come oggetto centrale tali autorità, infatti, dice tanto di noi. Sognare autorità civili, religiose e militari vuol dire che siamo stanchi della monotonia e quotidianità di cui si è totalmente rivestita la nostra esistenza. È un po’ come se per un attimo invidiassimo tali personaggi, con le loro vite sempre piene di colpi di scena, di imprevisti, di novità tanto positive quanto negative, e volessimo, anche se solo per un breve istante, indossare i loro panni. Vivere una vita che non è la nostra: questo è il messaggio nascosto tra le pieghe di questo sogno.


Il numero per il lotto associato all’immagini delle autorità civili, religiose e militari è il numero 26. In ogni caso è necessario eseguire sempre le dovute considerazioni circa gli elementi e i soggetti caratterizzanti il nostro sogno, oltre le situazioni che potrebbero venirsi a creare attorno all’oggetto da noi sognato, dal momento che al variare di ogni minima coordinata tenderà a variare anche il numero per il lotto associato al sogno stesso. Di conseguenza avremo il numero 20 se si tratta di autorità civili, il 48 militari, il 46 religiose, il 19 giudiziarie e il 39 politiche. Inoltre avremo il numero 76 se nel nostro sogno ci limitiamo a vederle, l’85 se si tratta di autorità senza volto, l’85 se sono sconosciute, il 10 se siamo noi stessi delle autorità e l’87 se invece siamo completamente circondati da queste strane presenze.



Leggi anche