Incantesimo per trovare lavoro


Incantesimo per trovare lavoro

In un periodo come quello in cui stiamo vivendo certamente è essenziale trovare un lavoro stabile e che ci porti delle entrate in denaro significative per poter continuare a vivere in un certo modo dignitoso senza dover ricorrere continuamente all’aiuto degli altri. In questo senso moltissime persone fanno riferimento a degli incantesimi per favorire l’arrivo nella propria vita di un lavoro che possa dare loro una certa stabilità e quindi vivere in maniera dignitosa, e senza più legami che li inchiodi alla propria famiglia.

Il seguente incantesimo ha come “protagonista” la figura di un santo poco conosciuto, ovvero quella di san Pancrazio, di cui servirà una statuetta per eseguire questo tipo di incantesimo. Questo tipo di incantesimo permetterà di trovare sicuramente un posto di lavoro, ma anche a mantenerlo, senza rischiare di essere licenziati per gli inganni della solita politica del lavoro, che ci mette in grave disagio. Eppure questo incantesimo ha anche la facoltà di migliorare la nostra situazione economica, proprio in correlazione con il posto di lavoro che otterremo.

Quello che ci serve per mettere in pratica questo incantesimo sono, a parte la statuetta di San Pancrazio, di cui abbiamo già accennato prima; dell’erba ruta, ne basterà una manciata; dei fiammiferi; un cero dedicato a San Pancrazio e dei coni di incenso.


Incantesimo per trovare lavoro, come eseguirlo?

L’incantesimo si svolge in questo modo: prendete la statuetta di San Pancrazio, ponetela vicino a un cono di incenso, assieme all’erba ruta e al cero dedicato alla figura del santo. A questo punto potrete accendere il cero di San Pancrazio e l’incenso con un fiammifero. Attendete che il fumo del cero e dell’incenso si sia sparso per tutta la vostra abitazione e a quel punto potrete pregare il santo con una preghiera simile a questa: «Io ti chiedo, ti imploro, divino San Pancrazio, di farmi avere un buon lavoro, che sia stabile e sicuro, grazie al tuo potere divino». Per fare in modo che l’incantesimo abbia un buon effetto dovrete recitare l’incantesimo in tutti i suoi passaggi per dodici giorni di seguito, non saltate neppure un giorno.

Un accorgimento, usate sempre lo stesso cero dedicato al santo, ma cambiate il cono di incenso, questo accorgimento vale anche per l’erba ruta, usate sempre la stessa.
Perché San Pancrazio? Questo particolare santo, poco conosciuto, è il santo del lavoro, in particolar modo il tipo di lavoro che viene retribuito, attraverso tutte le preghiere a lui dedicate e ai molti incantesimi a lui officiati (ve ne sono di diversi) si trova un lavoro sicuro e stabile, inoltre si procede nella vita con serenità e con una remunerazione economica non indifferente. In alcuni rituali al posto dell’erba ruta può essere usato del prezzemolo anche sbriciolato in un recipiente colmo d’acqua.



Leggi anche