Sognare il mare


Sognare il mareL’acqua, in ambito onirico, è importantissima e ne è stato approfondito il concetto sia in generale (sognare l’acqua) sia nello specifico (sognare un fiume). Tuttavia, l’acqua è presente anche nel mare e anch’esso ha un suo significato preciso. Sognare il mare indica il grembo materno nel suo lato più profondo e selvaggio, il luogo calmo e protetto nella quale si sosta prima di venire drammaticamente alla luce e di toccare la terra. Sia per i sognatori sia per le sognatrici, un mare chiaro e calmo assicura ottime notizie all’interno della sfera lavorativa e professionale. Se risulta mosso, è molto probabile che si dovrà affrontare una crisi finanziaria con conseguente rovina, tuttavia sarà un momento di crisi che verrà superato e che porterà ottimi guadagni. Un mare piatto non è di buon auspicio, ci saranno ritardi nelle transazioni commerciali ed è probabile che ci sarà un lutto in famiglia. Ci saranno molti dolori se si vede un mare molto agitato e burrascoso.


Per chi ha appena intrapreso una relazione sentimentale, il vedere la riva del mare indica dispiaceri dolorosi ma la salute sarà ottima se si sogna di cadervi. Se il sognatore si vede camminare sulla superficie del mare non è il Messia ma, semplicemente, l’inconscio sta suggerendo che non è il momento di apportare cambiamenti durante la vita quotidiana. Infine, se ci si vede nell’atto di tuffarsi in acque marine per poi svegliarsi prima ancora di riemergere in superficie, vuol dire che il soggetto supererà le difficoltà presenti.

Il numero che corrisponde al mare è l’1. Un mare burrascoso (58) calmo (78) grosso (11) inquinato (17) limpido (12) mosso (53) pulito (78) spumeggiante (77) torbido (37) con gente (30) con navi (2) e di sangue (32). Per chi è convinto di essere stato trasportato oniricamente in un tipo di mare bene preciso, i numeri cambiano. Il mar Adriatico (69) Baltico (4) Caspio (38) Giallo (44) Ionio (42) Mediterraneo (49) Morto (43) Nero (54) e Rosso (32).



Leggi anche