Giocare i numeri sognati al lotto



Con la Smorfia Napoletana si cerca di accorpare tutte le pratiche derivanti dall’Esoterismo, dalla Numerologia, dalla Cabala, dai Tarocchi e dall’interpretazione dei sogni. Nel post dedicato a Sogni e Numeri sono state sintetizzate tutte le argomentazioni introdotte per poi giungere all’elenco esemplificativo proposto.

sogni-e-numeri

In questo elenco, infatti, sono state raccolte 90 immagini, tutte associate con un numero corrispondente. Il fine pratico e pragmatico della Smorfia Napoletana è quello di individuare le informazioni date dall’inconscio al sognatore o consultante che, una volta individuate e comprese nella loro interezza, possono riscoprire il passato, comprendere il presente e prevedere il futuro oltre che fornire delle indicazioni numeriche da poter applicare al gioco del Lotto. Un po’ di fortuna spicciola non guasta mai.


Il fine più nobile, invece, si fonda proprio sull’arricchimento interiore e spirituale della persona che crede nella Smorfia Napoletana. Quando ci si muove in un ambiente onirico, la difficoltà principale sta nell’acquisire la consapevolezza piena e completa della propria personalità, quella meno conosciuta ma non per questo meno presente nella vita di tutti i giorni. Da non dimenticare la Cabala e, nello specifico, la Cabala napoletana. Quest’ultima, infatti, si propone di colmare le lacune che minano la piena consapevolezza della natura più intima e divina dell’uomo in quanto individuo strettamente connesso al mondo naturale e ai processi inconsci. La Smorfia raccoglie in sé elementi provenienti da culture millenarie prestigiose e in parte perdute.

Dove la tradizione comprovata risulta carente, si integrano le informazioni mancanti attingendo dalla cultura popolare che, pur con le sue superstizioni, ha comunque dato un contributo importante alla conservazione delle conoscenze antiche. Sogni, numeri, Cabala e Tarocchi rappresentano i diversi campi di pertinenza della Smorfia Napoletana da sempre interessata a svolgere un lavoro di conservazione delle conoscenze lasciate in disparte con l’avvento della modernizzazione e di divulgazione dei metodi più astratti da applicare alle necessità materiali e spirituali che tuttora permangono in era contemporanea.